SUCCESSO AL FUORISALONE PER ELMEC SOLAR

Accumulare con stile l’energia elettrica prodotta dai pannelli fotovoltaici di casa. E’ la sensazione che l’azienda Elmec Solar ha trasmesso in questo Fuorisalone, attraverso l’installazione temporanea “Green Energy – Green Living” tra i protagonisti della mostra “IOricicloTUricicli7_Design or Not Design?” presso il Nhow Hotel di via Tortona. Per la prima volta presente alla Milano Design Week, Elmec Solar si è presentata in questa grande vetrina internazionale con un allestimento dallo stile nature oriented, concepito per essere una cornice ideale a supporto del sistema di energy storage Tesla Powerwall, prodotto dalla nota fabbrica di automobili elettriche Tesla. Un’installazione da guardare, ma anche un momento per pensare al living contemporaneo sotto una luce diversa, che ci ha raccontato Alessandro Villa, amministratore delegato di Elmec Solar.

Perché Elmec Solar ha scelto di presentarsi al Fuorisalone?

<<Fondamentalmente per due motivi: il primo è perché volevamo mostrare una tecnologia fatta per la casa che non è solo in grado di efficientare l’utilizzo dell’energia elettrica pulita prodotta dai pannelli fotovoltaici e quindi capace di far risparmiare risorse economiche e ambientali, ma che è anche bella.  Il secondo motivo è perché il Fuorisalone si rivolge a un pubblico vasto, fra cui troviamo tante donne. Proprio le donne, infatti, che hanno un ruolo importante nella gestione dell’economia familiare, non sono attente solo all’ aspetto funzionale, ma anche verso l’estetica>>.

Dunque una tecnologia bella e utile all’interno della casa….

<<La casa è un luogo da abitare e il modo di viverla è molto cambiato rispetto a cinquant’anni fa. Allora era importante circondarsi di oggetti che aiutassero a vivere con meno fatica. Penso all’ingresso degli elettrodomestici nella vita quotidiana. Però non c’era una reale coscienza del loro consumo energetico. Oggi l’aspetto funzionale è ancora rilevante, ma ci si è resi conto che non si può trascurare l’efficienza di ciò che viene utilizzato. E’ sempre più importante consumare in modo intelligente ponendo attenzione all’energia impiegata dagli oggetti e dalla tecnologia che entra in casa nostra. Fortunatamente la società ha maturato una sensibilità verso i consumi e la sostenibilità, facendo del miglior utilizzo dell’energia un fatto culturale. Oggi  c’è una grande attenzione al consumo energetico non solo per una questione di risparmio di danaro, ma anche per rispetto verso l’ambiente. Solitamente chi ha questo tipo di cultura, se ne ha la possibilità, sceglie anche l’energia elettrica prodotta da pannelli fotovoltaici e da oggi ne ottimizza l’autoconsumo attraverso i sistemi di accumulo>>.

Al Fuorisalone avete presentato una soluzione di ultima generazione…

<<Già da un anno ci stiamo interessando di questo tema, e ci possiamo sicuramente dichiarare un centro di eccellenza rispetto a questo tema. Abbiamo anche un’altra linea di prodotti altrettanto eccellente, ma in questa sede abbiamo presentato Tesla Powerwall, di cui siamo distributori autorizzati a livello nazionale oltre che installatori nel territorio limitrofo alla nostra sede, perché coniuga la tecnologia per l’ottimizzazione dell’energia prodotta in proprio con l’estetica. L’abbiamo calata in un’installazione di ecodesign progettata dall’architetto Giorgio Caporaso per lanciare il messaggio di quanto i sistemi di storage non siano solo dei dispositivi di uso quotidiano, ma possono anche essere elementi da esporre con orgoglio nei propri spazi abitativi. Il sogno realizzabile che abbiamo portato al Fuorisalone mette sullo stesso piano l’attenzione alle energie alternative, il risparmio economico e il desiderio di bellezza. I risultati sono stati eccellenti: abbiamo avuto centinaia di visitatori che si sono dimostrati affascinati e interessati dal tema, dimostrando che il pensiero collettivo si sta davvero aprendo a stili di vita più sostenibili>>.