Festival del Disegno 2020: LiberiTutti! 12-13 settembre a Milano 14 settembre -18 ottobre in tutta Italia a cura di Fabriano in collaborazione con Comune di Milano

Torna a settembre il Festival del Disegno a cura di Fabriano con un’edizione rinnovata e ripensata per permettere a tutti di partecipare, di esprimersi e di divertirsi in sicurezza tra iniziative dal vivo e accessibili online: 12 e 13 settembre a Milano, negli spazi del Castello Sforzesco e fino al 18 ottobre in tutta Italia. LiberiTutti! è l’invito che vuole diffondere perché il disegno è libertà di segno, di colore, di gesto, di pensiero oltre che di espressione e l’edizione di quest’anno è una celebrazione dell’essere liberi, facendo volare fantasia e ispirazione.

La quinta edizione del Festival è accompagnata dalla simpatia e dai colori dei disegni di Guido Scarabottolo: il popolo del disegno, grandi e piccoli, tutti insieme, tutti diversi e tutti liberi di esprimersi ciascuno a proprio modo, bambini, ragazzi e adulti, appassionati o curiosi, competenti o sperimentatori, ciò che serve è solo la voglia di provare, per raccontare quanto è meraviglioso poter vivere la libertà.
Sono tanti gli artisti, fumettisti, calligrafi e illustratori che hanno raccolto l’appello del Festival, da cui poter imparare e con cui divertirsi, nel rispetto delle misure di sicurezza, sperimentando tecniche diverse , dal corso di disegno brutto alla monotipia, dalla costruzione del libro tridimensionale alla calligrafia, dalla tecnica pittorica giapponese Sumi-e fino alla street art.

Diverse e tutte gratuite le attività tra workshop, lezioni e talk, live e in streaming, che si alterneranno durante le giornate di Milano:

> Atelier d’artista con Paolo Bacilieri, Alessandro Bonaccorsi, Anusc Castiglioni, Pier Paolo Spinazzè in arte CIBO, Silvia Gasparetto, Shozo Koike, Giulia Orecchia, Elisa Talentino, ZUZU, gli amici di Libri Finti Clandestini, Caterina Giannotti e Maria Pia Montagna di SMED (Scrivere a Mano nell’Era Digitale) e la straordinaria partecipazione del neuroscienziato Davide Crepaldi che, in dialogo con Emanuela Pulvirenti, docente di Storia dell’Arte, proporrà una riflessione dedicata al disegno e alle sue funzioni cognitive.
> Laboratori creativi a cielo aperto con Il Muro dei colori, Il Grande disegno e Memorie d’Artista insieme a un ospite d’onore: il Mastro Cartaio, testimone della tradizione della carta fatta a mano a Fabriano dal 1264 con cui provare a realizzare un foglio con le proprie mani.
> Performance Live di Street Art, Streert Art beyond the Wall con CIBO e Live Drawing and Paiting con ZUZU.

Il Festival con oltre 150 appuntamenti viaggia in tutta l’Italia per un mese, grazie all’adesione di biblioteche, musei, scuole, associazioni culturali: attività gratuite tra workshop, lezioni e talk, live e in streaming, si alterneranno durante le giornate di Milano e nelle tante città del tour, da nord a sud isole comprese.