La tavola è come una tela dipinta che ci insegna che Oggi è una volta sola. L’immagine dipinta svanisce alla fine della giornata, ma il suo ricordo resta scolpito nella mente delle persone che erano sedute al nostro stesso tavolo.” – Banana Yoshimoto

Un gesto quotidiano come apparecchiare la tavola, acquista maggior valore in occasioni come il Natale, diventando un vero e proprio gesto di affetto, un modo per esprimere emozioni, personalità, e far sentire accolti i propri ospiti e familiari.

Per questo, dopo il successo del Fuorisalone2018, il distretto EustachiORA torna ad attivarsi in vista del Natale, focalizzando l’attenzione su: La Tavola!
Per tutto il periodo natalizio, esplorando alcune delle enoteche più amate della zona, si potranno scoprire modi diversi di interpretare e allestire la tavola di Natale: 7 Enoteche infatti ospiteranno 7 Stylist con stili, gusti e visioni diverse.

Dal 4 al 22 Dicembre, ci si potrà far ispirare e prendere spunti per il proprio appuntamento natalizio.

STYLIST

CONTI|MARCHETTI STUDIO 

Concept. “Natale…all’improvviso. Fuori dagli schemi, eclettico, colorato caratterizzato da un’apparente casualità. Moda, design e lifestyle si incontrano all’improvviso sulla nostra tavola di natale. Il piatto può essere un ricordo di viaggio, il bicchiere appartiene ad una preziosa collezione, il tovagliolo, una pochette da taschino, il segnaposto è un oggetto di culto chi siederà al nostro tavolo? Anime curiose, eleganti, ma un po’ folli.”

 

ELISA MUSSO

Concept. “Ho deciso di proporre una tavola non convenzionale, che rispecchi il Natale, il modo di vivere e lo stare a tavola dei Millennials, sempre più connessi e dipendenti dai social. Gli elementi tipici del Natale, come l’oro, il verde, il blu e le decorazioni a forma di renna, vengono quindi rivisitati in chiave electro rock, in linea con i gusti delle nuove generazioni. Dopo aver definito lo stile, ho cercato di immaginarmi i giovani d’oggi seduti al tavolo. La prima immagine che mi si è palesata è quella di una coppia di ragazzi, che come prima cosa, iniziano a scattare foto con il cellulare, da condividere subito su Instagram.  Da qui l’idea di stampare a parete una foto che riproduce la stessa tavola, ma in versione virtuale, impaginata come una storia di instgram, come se fosse la gigantografia del proprio profilo. Con al centro, però, la scritta provocatoria “offline is the new luxury”, che vuole farci riflettere sul ruolo che l’essere on line ha nelle nostre vite, e sul concetto di social e socialità. Riprendersi un po’ di tempo per sé stessi, vivere la propria privacy (ed il Natale) con la famiglia e gli amici, non sarebbe il regalo più bello? Speriamo quindi che il 2019 ci veda più socevoli e connessi al mondo reale e, come dice uno dei piatti sulla tavola, fingers crossed !”

 

CORA VOHWINKEL.
Concept: “In un mondo come quello in cui viviamo, ci troviamo sempre più spesso ad affrontare la distanza fisica. La nostalgia di qualcuno a volte può diventare qualcosa di più di una semplice sensazione, è come un amico che si siede sempre al tuo fianco, anche a Natale. Con questi 2 tavoli ho cercato di raccontare la storia di 2 amanti in una relazione a distanza. Volevo riempire l’aria con più di semplici luccichii e momenti gioiosi di famiglia, ma anche con i ricordi e la voglia di rivedersi. Ho avuto l’idea davvero ambiziosa di visualizzare i sentimenti e sono stata in grado di farlo attraverso questi bellissimi oggetti che abbiamo la fortuna di avere intorno a noi, compagni di classe silenziosi (nuovi, su misura o vintage) e tecnologici, ovviamente. Questo spazio scintillante è dedicato a tutte le famiglie, gli amanti e gli amici lontani- LOVE YOU ALL”

 

BEATRICE PRADA. 

Concept: “Apparecchio tavole fatte per accogliere ospiti. Nel momento dell’anno più buio, in cui la luce del giorno scarseggia, radunarsi la sera intorno ad un tavolo insieme  è ancora più importante e lo facciamo tutti dalla notte dei tempi. Per questo vogliamo che la nostra tavola di Natale sia la più preziosa e ricca, per accogliere con calore e un pensiero speciale i nostri commensali.
Per questo progetto ho scelto delle ceramiche fatte e dorate a mano di Ceramiche Nicola Fasano abbinate ad un tessile dal taglio moderno ma sartoriale di Milou Milano e posate d’oro per impreziosire il posto tavola”

 

 

DISTRETTO ITALIA INTERIORS by BrabaraVergnabo e AdrianaFortunato. Concept. “Una foto d’autore ispirata alla pittura fiamminga dove il lino della tovaglia ricorda la mitica “fiandra“di quattrocentesca memoria, che  fa da ponte tra passato e presente. Il brindisi téte a tête il vino, il cibo ed i regali sono elementi raffinati e marchio della nostra cultura italiana.

Grazie: Carlotta Roda; Credits: Tavola All’Italiana; Photo Credits Maurizio Vezzoli fotografo

 

TABLE TOP.  (foto in alto)
Concept. “Scende dalle passerelle della moda per ricoprire con la sua nobile fantasia le tavole dell’inverno, il tartan diventa il re della mise en place natalizia. Caldi plaid di lana dall’atmosfera un po’ rétro si  sovrappongono e diventano morbide tovaglie, tronchi di legno profumano di bosco la tavola ed elevano i piatti di ceramica bianca decorati a mano dall’illustratrice Pucci Zagari per l’occasione. Per scaldare ancora di più l’atmosfera rami di abete e bacche rosse si mescolano agli accessori tavola e alle decorazioni innevate, piccoli mondi di vetro creati ad hoc. Dall’alto scende un ramo di abete, addobbato con elementi naturali e nastri tartan, e in un attimo ci si ritrova in un bosco.”

NICOLETTA CIVARDI.

Concept: #christmasbox, un solo posto tavola, da copiare e replicare secondo il numero di ospiti. Una “bomboniera”giocata nel colore della festa: il rosso fiammante, la tinta della passione, del cuore, dell’amore, dell’energia in continuo movimento. Dinamismo che si percepisce subito dal tessuto Red Passion di Jab: una nuvola in organza con “petali” mobili che danzano sul tavolo. La scelta del piatto in porcellana Orso, del Laboratorio Paravicini, è un omaggio al nome del proprietario, Bubo, chiamato come l’orsetto dei cartoon di Hanna & Barbera, che insieme all’amico Yoghi, scorrazzava nel parco di Jellystone in cerca di cestini da picnic. Il rosso, colore protagonista, ritorna nell’altro elemento che caratterizza il centrotavola, il peperoncino. Realizzato dal flower designer monzese, Alberto Dell’Orto, è un omaggio all’elemento scaramantico per eccellenza nella tradizione italiana. E che riprende la forma del cornetto, simbolo di buon auspicio ed emblema di fertilità, virilità, forza fisica. Amuleto efficace contro il malocchio e la iettatura, collegato come portafortuna alla figura di Amaltea, nutrice di Zeus.

 

 

  

 

DOVE TROVARCI

PAUSE, via Ozanam 7

VINERIA DI VIA STRADELLA, Via Alessandro Stradella, 4/A

CASA MILANI, Via Bartolomeo Eustachi, 40

BUBU FIASCHETTERIA TOSCANA, Via Bartolomeo Esutachi, 16

CONSORZIO STOPPANI, Via Antonio Stoppani, 15

SAPORI SOLARI, via Stoppani 11

POLPETTA DOC, Via Bartolomeo Eustachi, 8