Luca Roccadadria è un giovane designer marchigiano, di Pesaro, trentenne. Si definisce “designer della strada”, una dichiarazione che sottolinea il personale percorso verso la professione di progettista: la creatività, le competenze tecniche e le abilità trasversali sono acquisite direttamente attraverso il valore delle esperienze pratiche.

Il lavoro di progettazione di Luca Roccadadria nel settore arredamento, casa e design, può essere sintetizzato nelle tre parole valore, sensazioni e dettagli, come ben racconta il designer.

Il valore prima di tutto

“Mi sento un designer della strada, che dà molto valore all’esperienza sul campo in studio, perché non ho una formazione universitaria. Il mio percorso verso la professione di designer è infatti iniziato a 19 anni dopo il Diploma di Maturità artistica in Disegno Industriale conseguito nella mia città, a Pesaro. Ogni incarico, ogni incontro, è per me unico, ha davvero valore perché mi permette di crescere nelle competenze specialistiche e nelle soft skills richieste da questa professione. Sono sempre alla ricerca del valore nelle relazioni e del valore artistico nel prodotto”.

Sensazioni creative

“Progetto osservando, parto da sensazioni. Tutto nasce da un’attitudine personale ad osservare, osservo la natura in ogni sua forma, movimento e linea, cerco di intuire infinite possibilità creative. Quando voglio dare vita a un prodotto d’arredo, che sia un oggetto, un complemento oppure un sistema, aspiro a conferire un senso artistico. Come per la madia CARNABY progettata per Cattelan Italia, concepita in un giorno di pioggia: quando le gocce d’acqua scivolano sul vetro nasce la voglia di poterle imprimere su di esso”.

Dettagli funzionali

“Mi piace arricchire i miei progetti di dettagli, sì dettagli funzionali, che vengono scoperti dal consumatore finale con la familiarità d’uso. È la funzione che dà valore al design, non solo la bellezza. L’interpretazione d’uso è valorizzata da combinazioni materiche inusuali che proiettano il prodotto nelle nostre case, uffici e negozi. Lo scrittorio SECRET per Bontempi Casa è un forte esempio della ricerca di funzionalità e dell’utilizzo di diversi materiali: da scrittorio compatto a beauty toilette, SECRET è un complemento d’arredo versatile, oggi più che mai richiesto, nelle situazioni di vita in smart working che stiamo vivendo”.