Siamo stati a visitare Wave Market Fair,  la prima fiera di Roma per la promozione dell’artigianato e del design, così dice la home page del sito istituzionale.
L’invito della mia amica Sabrina a far visita a questo evento, per un curioso come me, è stata una ghiotta occasione che non mi sono lasciato scappare.
Sabato pomeriggio, notevole affluenza di pubblico nonostante lo scarso battage pubblicitario, (leggiamo a posteriori che ben 6000 persone sono passate all’evento, quindi un buon risultato).
Anzitutto un plauso a chi ha voluto recuperare lo spazio – oggi denominato PRATIBUS DISTRICT – originariamente adibito a rimessa bus del trasporto locale di Roma – abbandonato da anni e che fa molto post-industriale.

Il format dell’evento è quello consueto: postazioni di artigiani e designer con alcune idee nuove che hanno colpito la mia fantasia.
I bellissimi gioielli di MATE JEWELS  che ha creato degli anelli che permettono di “indossare” alcuni luoghi importanti disseminati nelle nostre città con la collezione #LATUACITTAADDOSSO, ma non solo, ci sono anche altre due collezioni Grezzo&Netto e Raccordi, si vede studio e grande creatività dietro questi oggetti.
I poster ed oggetti di MAS dalle originali grafiche.
Per finire con la scuola di mosaico artistico di INTESSERE apprezzato da grandi e piccini, interessanti i loro corsi dedicati ai diversi tipi di mosaici.
Non manca l’area cibo & bevande con molta offerta da parte dei numerosi truck food e birrai artigianali.
La visita è stata piacevole,  e allora in alto l’orgoglio romano e speriamo in un futuro più ricco per questa bella iniziativa!

Marco Piccini