Sedersi a tavola per consumare i pasti non è che l’ultimo step di una ritualità che si ripropone, giorno dopo giorno.
E, mentre tra i fornelli ci si muove in maniera differente a seconda del menù da preparare, apparecchiare la tavola è un compito che si svolge sempre allo stesso modo: un automatismo che difficilmente lascia spazio a novità.

Stendere la tovaglia sul tavolo e iniziare a disporre le stoviglie è così naturale, eppure la scelta dei tessili da cucina non sempre è rapida e indolore.
Tante le varianti disponibili e i tessuti e i colori tra cui scegliere: dai più delicati e preziosi fino alle nuove tovaglie anti-macchia e no-stiro, passando per le praticissime tovagliette americane plastificate.

E finiti i pasti, bellissimi runner – evoluzione molto rivisitata dei centrini, che difficilmente trovano spazio tra gli arredi moderni – contribuiranno a impreziosire le tavole.

Nella foto in alto: Telkì Milano coglie le suggestioni decorative e cromatiche dei luoghi più affascinanti della penisola, in un immaginario viaggio in Italia sulle tracce di tradizioni preziose. Distribuito da Moroni Gomma.

tovaglia

La collezione Alma di Somma1867 una collezione giovane, fresca. E’ il connubio perfetto di raffinatezza dei tessuti caratterizzati da un effetto stropicciato, vissuto grazie ad uno speciale stoned washed con un tocco di originalità. Silencio nel servizio tavola e nel runner con due tovaglioli. Tutto in jacquard di puro cotone.

Ecco un set 2 tovagliette dinner rettangolari Day Drap a strappo, color castagna chiaro in cotone lavabile, meno formale ed impegnativo rispetto alla classica tovaglia. Dimensione cm 45×32. Il prodotto è di My Drap, distribuito Schoenhuber.

Bossio Fabbrica Tessile propone le sue tovaglie e tovaglioli in fibre naturali attingendo alla tradizione delle lavorazioni calabresi ma con lo sguardo puntato linee moderne ed attuali.

Maiuguali propone delle originali tovagliette rotonde dal diametro di cm. 35 della collezione Exotique