Quattro consigli per il design d’interni e una chicca in più

Nella progettazione d’interni, la scelta delle finiture e dei colori gioca un ruolo fondamentale nel creare uno spazio unico e accogliente.

Ecco alcuni consigli per affrontare questa fase con successo.

Creare uno stile coerente per gli spazi interni

Prima di iniziare a scegliere le finiture e i colori, è importante avere un’idea chiara dello stile che vogliamo ottenere per il tuo spazio. Che sia moderno, classico, industriale o boho, assicuriamoci che tutte le finiture e i colori si adattino a tale stile, creando una coerenza visiva.

interni

Scegliere le finiture in base alla funzionalità

Le finiture, come le piastrelle per il pavimento o le pareti, devono essere scelte in base alla loro funzionalità e al modo in cui si vivono gli ambienti.

Ad esempio, la cucina o il bagno sono luoghi che viviamo intensamente servendocene più e più volte nell’arco della giornata. Quante volte vi è capitato, specie se siete amanti della cucina come attività, oltre che come spazio abitativo, di accorgervi di quella macchia sul pavimento dove avevate appena pulito?

È importante scegliere materiali resistenti all’acqua e di facile pulizia.

Altri ambienti come il soggiorno o la stanza da letto sono dedicati a momenti più tranquilli. In questi casi si possono preferire finiture più morbide e accoglienti è un’opzione che non penalizza gli aspetti pratici del vivere quotidiano.

  progettazione d'interni

Giocare con i colori

I colori sono un elemento chiave nella progettazione d’interni e possono influenzare l’umore e l’atmosfera di uno spazio. È importante scegliere colori che si armonizzino tra loro e rispecchino lo stile e l’umore che desideriamo creare.

Se cerchiamo un aspetto classico ed elegante, si può optare per colori neutri ed orientarci verso il mandorla. Questa tonalità si abbina con legno, marmo, ardesia e resine, è ideale sia per le pareti sia per i mobili o tonalità vivaci per un tocco di energia e originalità.

Oppure scegliere il perla che dona all’ambiente il giusto equilibrio tra serenità ed eleganza, ottimo sia col bianco che col nero, appropriato per le pareti ma anche per mobili e complementi.

Se invece il nostro stile vuole essere frizzante e capace di stupire, abbiamo a disposizione colori come il verde, il giallo, il viola che, se dosati nel modo appropriato, ci consentono di creare l’effetto wow desiderato, evitando il rischio di cadere nel cattivo gusto.

design d'interni

Considerare la luce naturale per il design d’interni

La luce del sole ha una notevole influenza sulla percezione dei colori all’interno di uno spazio. A seconda dell’esposizione e della dimensione di finestre e balconi, il sole illuminerà i nostri locali in modo diverso, con maggiore o minore intensità variabili in base alle ore del giorno.

Se abbiamo un’esposizione a sud, la luce sarà più calda e intensa rispetto a quella di una stanza rivolta a nord, in cui è più probabile che avremo tonalità piuttosto fredde.

Tenuto conto di queste riflessioni, assicuriamoci di valutare bene come la luce naturale interagisce con le finiture e i colori scelti per ottenere l’effetto desiderato.

L’importanza del vuoto

Viviamo in un’epoca di abbondanza, nonostante la difficile congiuntura economica che ci fa percepire un senso di insicurezza, la verità è che non abbiamo mai avuto tanto come in questo periodo storico.

Le nostre case sono affollate di oggetti, spesso acquistati a basso costo e di cattiva qualità e accumulati senza selezionare né eliminare ciò che non serve più. Sono così tanti che a volte ci dimentichiamo di averli e addirittura acquistiamo dei doppioni.

Il risultato è che gli ambienti in cui viviamo finiscono con l’essere quasi soffocati e, di conseguenza, noi con loro.

Anche se quasi mai ce ne rendiamo conto, avere troppi oggetti intorno, e per di più, in disordine è come avere un costante e fastidioso rumore di fondo.

Si perde in creatività, produttività e relax, gli ambienti risultano meno funzionali e si crea una condizione di stress dovuta al fatto che abbiamo difficoltà a muoverci all’interno dei nostri spazi e a servirci di ciò che ci serve davvero.

A questo proposito, qualche tempo fa è stato pubblicato un articolo che parla del decluttering, ovvero l’attività di riorganizzazione degli spazi nelle abitazioni

Creare spazio e sistemare

Per rinnovare e dare nuova vitalità agli ambienti è fondamentale liberare spazio e creare vuoti, potremo così migliorare la percezione della luce e la qualità dell’aria, avremo maggior facilità nel riordino e nella pulizia della casa.

E non dimentichiamo la maggior valorizzazione di cui beneficeranno i nostri arredi se collocati in modo da beneficiare dei giusti spazi attorno. Questo vale, in particolar modo, per i complementi d’arredo, meglio averne pochi ma di ottima qualità.

Infine, occuparsi con regolarità di sistemare e selezionare le nostre cose ci permette di liberarci di ciò che ha un’influenza negativa sul nostro umore.  Avere più spazio e ordine intorno a noi ci aiuta anche dal punto di vista interiore favorendo il fluire di nuove idee e energie.

interni

Così come la meditazione, creando il vuoto nella nostra mente, favorisce la percezione di idee che a causa del nostro continuo chiacchiericcio mentale restavano inascoltate, così anche liberare una parte dello spazio fisico intorno a noi ci consente di essere più sereni e creativi.

Gli utili e pratici consigli per rinnovare gli interni di casa, e non solo, sono proposti dall’interior designer Antonella Taranto dello studio ATmosfere d’Interni.