New design for sustainable Enel Primary Substation
Enel è alla ricerca di un nuovo design e progetto architettonico per la realizzazione di Cabine Primarie (Primary Substation) innovative e sostenibili. La nuova Cabina Primaria sostenibile di Enel deve possedere caratteristiche innovative dal punto di vista del design, dei materiali e delle tecniche costruttive, oltre a integrare i principi della sostenibilità e adottare un approccio circolare; la cabina deve integrarsi perfettamente ed essere accolta nei contesti ambientali e sociali in cui viene installata.

Deadline: 31 agosto 2022
Award: fino a €40.000

La nuova cabina primaria (Primary Substation) sostenibile di Enel deve possedere caratteristiche innovative sotto il punto di vista del design, dei materiali e delle tecniche costruttive, oltre a integrare i principi della sostenibilità e ad adottare un approccio circolare; la cabina deve integrarsi perfettamente ed essere accolta nei contesti ambientali e sociali in cui viene installata.

Il nuovo design deve garantire il rispetto delle norme tecniche e di sicurezza attualmente osservate e deve permettere il mantenimento di tutte le funzionalità della cabina e delle apparecchiature installate al suo interno.

Enel Global Infrastructure & Networks è alla ricerca di un nuovo design e di un nuovo progetto architettonico per la costruzione di cabine primarie in modo innovativo e sostenibile.

La nuova cabina primaria (Primary Substation) sostenibile di Enel deve avere caratteristiche innovative in termini di design, materiali e costruzione, incorporando principi di sostenibilità all’interno di un approccio di progettazione circolare; la cabina deve integrarsi pienamente e raccogliere l’accettazione dei contesti ambientali e sociali in cui è installata. Visita la pagina ufficiale della sfida Enel Open Innovability® per partecipare.

Visione d’insieme

Le cabine primarie sono infrastrutture dedicate all’interconnessione tra alta tensione e media tensione nell’impianto elettrico e possono essere costruite in diversi contesti ambientali ogni volta che la domanda di energia rende necessaria una cabina primaria (Primary Substation). Pertanto, la cabina primaria può essere inserita in contesti urbani, sia nel centro della città che nei quartieri periferici, o in ambienti rurali appartenenti a diversi contesti naturali (campagna, mare, montagne ecc.). L’integrazione di tale impianto industriale in diversi ambienti richiede di conciliare sostenibilità e aspetti tecnici. Lo scopo di questa sfida è la creazione di nuovi concetti architettonici sostenibili dedicati alla cabina primaria. L’obiettivo primario della sfida è la creazione di un sistema modulare architettonico sostenibile che consenta un elevato grado di versatilità e replicabilità, un requisito necessario per adattare gli edifici e gli elementi architettonici ai diversi contesti di utilizzo presenti sul territorio. Questo sistema deve essere in grado di ospitare tutte le apparecchiature elettriche richieste delle cabine primarie e allo stesso tempo deve migliorare l’impatto visivo, funzionale e spaziale di questi impianti e delle loro aree circostanti.

Data la grande varietà di ambienti in cui verranno installate le cabine primarie, la sfida prevede quattro siti di casi di studio da adottare come contesti di utilizzo per lo sviluppo delle soluzioni proposte: ● contesti urbani (grandi comuni); ● contesti semiurbani (piccoli comuni) o periferici; ● contesti rurali, nell’entroterra; ● contesti rurali, costieri.

Ai concorrenti viene chiesto di progettare soluzioni architettoniche per l’impatto visivo dell’area tecnica della cabina primaria e, allo stesso tempo, di ripensare il rapporto tra la cabina primaria e il contesto di utilizzo, con l’obiettivo di evitarne o minimizzarne l’impatto ambientale e sociale. Le proposte dovrebbero reimmaginare le sottostazioni primarie nel loro complesso, con un design coerente in tutti i suoi componenti. Il nuovo design dovrebbe essere incentrato sui seguenti aspetti chiave: 1. Modularità e replicabilità del progetto 2. Impatto visivo e di sostenibilità 3. Comunicazione 4. Materiali sostenibili ed energie rinnovabili 5. Iniziative innovative per le aree di sviluppo 6. Promozione della mobilità elettrica 7. Inclusione sociale 8. Luci La giuria che valuterà la proposta comprenderà rappresentanti di EGI&N e una serie di personalità di alto livello provenienti da università, istituzioni e dal campo del design e dell’architettura.