Descrizione Progetto

 

La collezione solidale delle Tazzine Rosse di Caffè Trucillo  ha debuttato ufficialmente l’8 marzo 2022, una data simbolica in cui richiamare l’attenzione sul problema della violenza sulle donne, ed è ora disponibile sull’ e-commerce di Caffè Trucillo.

La limited edition di tazzine da caffè decorate con immagini che parlano di soprusi rappresenta una nuova tappa dell’omonimo progetto presentato a Salerno lo scorso novembre, ideato da Rosella Scalone dell’Associazione SAVE THE WOMAN e coordinato dall’imprenditrice Simonetta De Luca Musella, socia di Save The Woman, con il patrocinio della Regione Campania, del Comune di Salerno, della Camera di Commercio di Salerno e del Centro Italiano Femminile.

Le tazzine, messe a disposizione dalla torrefazione di Salerno Caffè Trucillo che sostiene l’iniziativa, rappresentano uno degli oggetti più presenti nelle nostre case, il luogo che dovrebbe rappresentare la sicurezza e la serenità della famiglia, ma che in molte, troppe situazioni si trasforma invece nella prigione in cui le donne sono vittime di soprusi e violenza. La tazzina è stata scelta come l’oggetto che diventa testimone passivo e silenzioso di queste scene terribili.

Grazie al coinvolgimento degli studenti di quattro classi (3 di design e 1 di arti figurative) del Liceo Artistico Sabatini Menna di Salerno, guidati dall’artista salernitano Giovanni Savastano, le tazzine bianche e delicate si vestono di rosso e diventano parlanti, si riempiono di immagini e parole che urlano e denunciano la violenza, vista attraverso gli occhi di giovani ragazzi.

L’obiettivo è sensibilizzare tutta la società, per raccontare quella guerra che troppo spesso si consuma nel luogo in cui una donna dovrebbe potersi sentire al sicuro, nel suo nido. Incidere l’odio su un oggetto che dovrebbe rappresentare un piccolo quotidiano gesto d’amore, piacere e condivisione, serve a sottolineare con maggiore forza quanto terribile sia l’inferno vissuto da tante donne in quello che dovrebbe essere il loro porto sicuro.