Idee per arredare, riscaldare e risparmiare con le stufe a pellet

Ebbene sì, la stagione fredda è in arrivo e il delicato problema del cosiddetto “caro bollette” va risolto, cercando comunque di riscaldare e risparmiare.

Tra le soluzioni per integrare o sostituire le proprie fonti di riscaldamento ci sono le stufe a pellet, da qualche anno sempre più diffuse e apprezzate.

La ricerca e la tecnologia stanno creando prodotti sempre più efficienti, sia a livello energetico che a livello ecologico, e le stufe a pellet di ultima generazione si scoprono anche esteticamente piacevoli.

Fa sempre bene ricordare che il pellet è definito “materiale biocombustibile” ed è il risultato di un mix di legno e segatura pressati insieme. E’ facile da produrre, da trasportare e da conservare e possiede un forte potere calorico.

Vediamo allora alcune soluzioni per riscaldare e risparmiare con un occhio allo stile e al design, integrando così la stufa nell’arredo della casa.

Spy110 (foto in alto) di EK63 , nuovo brand del gruppo Edilkamin, è una stufa a pellet a camera stagna, ovvero i fumi non possono assolutamente uscire e diffondersi nella stanza, creando condizioni di massima sicurezza. E’ comodo anche il sistema di programmazione e di gestione da remoto, trovando così tepore quando si arriva a casa.

 stufe a pellet

L’elegante MariaSofia di Sergio Leoni è una stufa a pellet ventilata, ideale per scaldare un ambiente e dare un tocco classico e contemporaneo insieme. Ha dei tempi di accensione ridotti e grazie all’elettronica intelligente garantisce una combustione sempre ottimizzata.

 stufe a pellet

Luce e calore sono diffusi negli ambienti della casa da Maga11, la stufa a biomassa di Unical. Ad alta tecnologie e rigorosamente rispettosa dell’ambiente, si presenta con un elegante vetro frontale che illumina quando è accesa e “nasconde” l’interno a fiamma spenta.

 stufe a pellet

Nuovo design per Musa, una delle stufe di punta della collezione MCZ. La nuova Musa, disponibile nelle versioni a ventilazione, ad aria canalizzata e Hydro, presenta anche il modello con focolare CORE, la tecnologia innovativa di combustione che la rende ancora più ecologica.

E’ molto importante ricordare che l’acquisto di una stufa a pellet, proprio per il valore di sostenibilità ambientale e di risparmio energetico, consente di usufruire alternativamente di diversi bonus tra i quali il Bonus Ristrutturazione 50%, l’Ecobonus 65% e l’Ecobonus 110%.

Non resta che scegliere tra le varie soluzioni di stufe a pellet proposte dalle aziende del settore, pensando ai propri spazi e alle esigenze di riscaldamento.

Buon risparmio energetico!