Scegliere un tavolo rotondo per la propria abitazione vuole dire fare una scelta elegante e di stile. Che abbia un design minimal o che riporti alla mente la sala da pranzo della nonna, con uno stile più classico, ha poca importanza, il tavolo rotondo dona sempre raffinatezza all’ambiente che lo ospita.

Ecco qualchee suggerimento per scegliere il tavolo giusto.

Potocco presenta PIPE di Mario Ferrarini , tavolo rotondo architettonico e dall’allure sofisticata. Si contraddistingue per un disegno leggero e un minimalismo moderno, imponendosi con eleganza come assoluto protagonista della sala da pranzo ideale per i momenti conviviali.
PIPE è proposto in una versione con piano tondo estensibile e in una con ampio piano rettangolare. Ad animarne la snella silhouette, la struttura a compasso idealmente composta da due cavalletti capovolti che terminano in una base in tubolare in ottone brunito, da cui le gambe del tavolo in frassino carbone scaturiscono verso direzioni opposte. (foto in alto)

Fratelli Boffi  presenta il tavolo Prego! progetto ideato da Ferruccio Laviani, è caratterizzato da un piano rotondo in vetro bisellato, in cui la struttura e ornamento si esaltano a vicenda.
Sostenuto sui palmi due mani, enormi arti in legno intagliati a mano con polsini dorati, il tavolo da pranzo richiama alla mente suggestioni pop.

 

 

ORI, il nuovo tavolo di Lapalma, disegnato da Romano Marcato.

Fedele all’anima del brand da sempre distintosi per la lavorazione del legno e dell’acciaio, ORI unisce i due materiali in una gamba leggermente inclinata e a sezione esagonale, che nasconde, in uno spazio tra i due elementi, cavi per alimentare le prese sul piano elettrificato all’occorrenza.

Pensato con un design essenziale, a diverse altezze e con piani di differenti misure e forme, ORI si ambienta perfettamente in ogni luogo – dall’ufficio alla casa, al café, fino ad ambienti pubblici, come gli spazi di un museo o di una biblioteca.